Ambienti e oggetti della vita quotidiana nella pittura del '600

You can put a sub headline here.

Tackk is the newest format to
creatively share anything on the web.

Tackk allows you to customize and edit your message the moment you visit the homepage. Simply click and start typing. There is no login required. It's just like tacking a flyer to a telephone pole.

Tackk about that bike you have for sale. Tackk about your engagement and your big day. Tackk about your band's upcoming gig. Tackk about your family vacation. You can Tackk about anything. You control the look and feel of your Tackk, who to share it with, and even how long it lives. So what are you waiting for?

Un grande successo

E' soprattutto nell’Europa del Nord che la natura morta diventa uno dei temi preferiti dalla pittura fiamminga e tedesca. La religione protestante, diffusasi in questi paesi, vietava infatti di ritrarre Cristo, la Madonna e i Santi. È perciò che in questa zona, ricca di artisti eccezionali, ebbero tanto successo i generi cosiddettiminori, come il paesaggio, il ritratto e la natura morta. Lo stile degli artisti del Nord (basta pensare a Jan Vermeer), così limpido, realistico e accurato, sembrava del resto fatto apposta per ritrarre in modo quasi ingannevole la realtà naturale.

In Italia

In Italia il primo e più importante autore di nature morte è Caravaggio. Egli eseguì la celebre Canestra di frutta intorno al 1596: un dipinto che raffigura mele, pere, uva e melograni con una forza e una concentrazione tali da far sembrare la canestra un ritratto umano. Questa è l’unica natura morta conosciuta dell’artista, ma in altri dipinti egli inserì vasi di fiori, strumenti musicali e ceste di frutta ritratti con la stessa cura e la stessa importanza riservate alla figura umana (per esempio nel Suonatore di liuto).

Molti seguaci di Caravaggio imitarono l’esempio del maestro e la natura morta, inserita in un quadro con figure oppure isolata, si diffuse ovunque, diventando un genere di pittura molto apprezzato. Tante erano le richieste di questo tipo di dipinti che alcuni artisti si specializzarono diventando famosi esclusivamente per la loro bravura nel ritrarre fiori (Mario de’ Fiori), strumenti musicali (Evaristo Baschenis), animali (Giovan Battista Recco) e perfino tappeti (il Maestro dei tappeti).

Ulteriori info sulle origini della natura morta

Tackk about that bike you have for sale. Tackk about your engagement and your big day. Tackk about your band's upcoming gig. Tackk about your family vacation. You can Tackk about anything. You control the look and feel of your Tackk, who to share it with, and even how long it lives. So what are you waiting for? Tackk it up!

Comment Stream