EDUCAZIONE AL CONSUMO

CHE COS'E' L' EDUCAZIONE AL CONSUMO?                                               L'educazione al consumo si occupa di insegnare alle persone le competenze, le attitudini e le conoscenze necessarie per vivere in una società dei consumi.                     E' una componente fondamentale della cultura generale, che dovrebbe sostenere i consumatori nei loro tentativi di organizzare la loro vita quotidiana in modo sostenibile.  Molte persone, non solo, non sono consapevoli del loro comportamento in quanto consumatori, ma non capiscono come e in quale misura possono influenzare l'economia,    l' ambiente e la società attraverso il loro comportamento di consumatore individuale.

LA SPESA

Ogni volta che facciamo la spesa prendiamo delle decisioni, scegliamo un modello di comportamento che ha ripercussioni sulla nostra salute, sull'ambiente e sulle altre persone. Soltanto diventando consapevoli di questo possiamo agire attivamente e fare la nostra parte con senso di responsabilità.

IL CIBO SPAZZATURA

Con il termine cibo spazzatura sono indicati quei prodotti (per lo più commercializzati da multinazionali) praticamente privi di valori nutrizionali: merendine monodose, snack, hamburger, bibite sintetiche, caramelle… Sono i prodotti dell'alimentazione "fast food", ricchi di calorie, conservanti, coloranti e sostanze chimiche. L'alimentazione "fast food" va di pari passo con la cultura dell'"usa e getta", producendo montagne di spazzatura ogni giorno. Le bibite sono una vera truffa miliardaria. Sono per la quasi totalità acqua con l'aggiunta di bollicine, coloranti, zucchero o edulcoranti artificiali, additivi e acido fosforico. Calorie senza vitamine e valori nutritivi. E anche qui lattine e plastica ad ingrassare le discariche di tutto il mondo. La cultura alimentare della nostra società è molto carente, e ad esempio i genitori ignorano che un bambino, con due aranciate al giorno, ha già superato la sua dose giornaliera di acido benzoico.

COME ESSERE UN CONSUMATORE CONSAPEVOLE:

1) riconoscere l'importanza dell'etichettatura come strumento di informazione e tutela del consumatore.                                  

2) individuare l'etichetta come strumento di tutela degli interessi delle parti in un contesto di libero scambio della merce.

3) interpretare l'etichetta ai fini delle indicazioni geografiche e delle denominazioni di origine.

4) sviluppare senso critico nei confronti di etichette ingannevoli.

5) scegliere il prodotto più conforme alle proprie esigenze.

6) valutare il rapporto qualità prezzo.

7)ricercare, selezionare e rielaborare dati e informazioni.

8) Rafforzare la capacità di comunicazione anche in contesti extra scolastici.

video:   https://youtu.be/7PO6kEhZE3o



Cl. 2aA                                A. Scolastico 2014/15 Lavoro di gruppo di: Mattia Bullo, Gabriele Tiepolato, Gianluca Gulotta.

Comment Stream