Si è conclusa la terza edizione di BIG DIVE

Venerdì 9 luglio al Temporary Museum presentati i 5 progetti finali dei “divers”

Dopo 5 settimane di intenso lavoro – suddivise tra “Viz Intensive”, “Data Analysis”, “Machine Learning”, “Network Science” e il lavoro sul “Final Project” – si è conclusa la terza edizione di Big Dive, il corso organizzato dal Consorzio Top-Ix, in collaborazione con Axant, ISI Foundation e ToDo, che si propone di favorire la crescita di una nuova generazione di sviluppatori in grado di affrontare il complesso universo dei BIG DATA.

I 15 “divers”, provenienti da 6 diverse nazioni – oltre all’Italia, Polonia, Canada, Turchia, Olanda e Armenia –, con un’età media di 30 anni, hanno seguito oltre 100 ore di corso teorico e pratico, tenute dai professori di Big Dive e dai “guest speakers”, tra cui si sono avvicendati Luca Maria Aiello, Massimo Botta, Paolo Ciuccarelli, Joachim De Beule, Bruno Goncalves, Raimondo Iemma, Alessandro Mantelero, Valerio Maggio, Federico Morando, con cui oltre ad approfondire i temi chiave del corso – development, visualization & data scienze – hanno affrontato le implicazioni legali collegate all’uso dei dati.

Lavorando sui dataset messi a disposizione da regesta.com, Cerved Group, Startup Network, CSI Piemonte, Openpolis e Icoolhunt, i divers hanno sviluppato i progetti finali, suddivisi in 5 gruppi.

Dopo il “Data Beers”, nella serata di giovedì 8 luglio – occasione informale per offrire una preview dei lavori davanti a un boccale di birra –, la presentazione dei lavori si è svolta venerdì 9, al Temporary Museum del Basic Village, dalle 10 alle 13, in occasione del Closing Event di Big Dive 3.

Due gruppi hanno lavorato sui dati messi a disposizione da Icoolhunt, presentando i progetti #icoolhunt_colore e #Huntology; un gruppo si è concentrato sui dati della Camera dei Deputati, dando vita a #opendeputies; partendo dai dataset di GetItalia è stato realizzato #truckwisdom e lavorando sulle infromazioni fornite da Cerved è stato affrontato il tema startup con #it_startup.

Le presentazioni saranno disponibili sul sito di:


BIG DIVE ORGANIZERS:

TOP-IX (TOrino Piemonte Internet eXchange): è un consorzio senza fini di lucro costituito nel 2002 con lo scopo di creare e gestire un NAP (Neutral Access Point altrimenti denominato Internet Exchange – IX) per lo scambio del traffico Internet nell’area del Nord Ovest. Gli obiettivi di TOP-IX sono legati allo sviluppo della produttività del territorio piemontese e di tutto il Nord Ovest attraverso l’uso dell’ICT come chiave per l’aumento dell’efficienza dei processi e la nascita di nuova imprenditoria nel settore. Il Development Program (DP) del Consorzio TOP-IX è stato avviato nel 2006 per promuovere e sviluppare progetti d’innovazione e per divulgare l’uso di Internet e della banda larga. I Realize è una serie di eventi sviluppati da TOP-IX a partire dal 2009, per contribuire alla diffusione dell’Internet culture.

Axant.it: fondata agli inizi del 2007 da ricercatori di talento del Politecnico di Torino e altri professionisti con grande esperienza nel campo dell’innovazione e dell’hi-tech, Axant unisce esperienze legate al free software e all’ambiente accademico, con realtà aziendali. Axant segue metodologie affinate nel corso degli anni per svolgere compiti estremamente precisi entro tempistiche stabilite, da qui il nostro motto “Just in Time”.

ISI Foundation: L’ISI Foundation, (Institute for Scientific Interchange), venne istituita nel 1983 dalla Regione Piemonte. Il suo scopo principale è la promozione della ricerca scientifica, nell’ambito della cooperazione internazionale, promuovendo la creazione di gruppi di ricerca e di laboratori innovativi e interdisciplinari, con focus speciali sulla scienza dei sistemi complessi.

ToDo: è uno studio di design di nuova generazione, fondato nel 2007. Sviluppa consulenze e strategie digitali di successo con un mix unico di creatività, interazione e tecnologia, senza mai dimenticare le componenti di dialogo, scambio e partecipazione. Il risultato è un flusso costante di innovazione e di esperienze che ridefiniscono la relazione tra tecnologia, prodotti e servizi.

Comment Stream