Modulo 2
La classe capovolta

1º dicembre 2014

Focus del modulo

Cosa si intende per Flipped Classroom?
Perché occorre ribaltare la didattica?
Quali sono i benefici che si hanno e quale i rischi che si corrono a capovolgere la didattica?

Introduzione al Modulo 2

La classe capovolta

Un simpatico video riesce in due minuti a spiegare chiaramente cosa cambia rispetto alla didattica tradizionale nel cosiddetto Flipped Teaching/Learning.

La ricerca-azione

Due insegnanti torinesi di Matematica, Francesca Alloatti e Federica Viscusi, hanno portato avanti — con encomiabile rigore metodologico — per due anni presso l'I.I.S. «Bosso-Monti» di Torino un progetto di ricerca-azione per testare la reale efficacia didattica dell'insegnamento capovolto. Vale la pena ascoltare il racconto della loro bella esperienza.

Debriefing

Dopo aver visto questi due video, può essere opportuno fare un piccolo “debriefing”, per analizzare il “testo” dell'esperienza davvero molto interessante e ricca delle due colleghe torinesi.

Discussione

Quali riflessioni suscita in te questo video? Condividiamole su Tricider, dopo aver (eventualmente) guardato un breve tutorial sull’utilizzo didattico di questa app.

Prova ad usare Tricider condividendo le tue riflessioni su questo argomento:

Le apps consigliate: TEDEd, Zaption, EDpuzzle, eduCanon

Per provare a “capovolgere” la didattica in classe, sono disponibili quattro apps di utilizzo piuttosto semplice:

Come fare per iniziare a utilizzarle è spiegato in questo breve tutorial.

Gli approfondimenti

Nell'ottobre 2012 Kathleen P. Fulton ha pubblicato sulla rivista Phi Delta Kappan un bell'articolo per spiegare dieci ragioni che giustificano il Flipping della didattica, articolo che nel giugno 2014 è diventato un libro. L'articolo è leggibile in traduzione italiana sul sito dell'ADi.
Utile, ricca e concreta la guida curata da Erasmo Modica. In un breve saggio uscito su «Scuol@ digitale» Stefano Cappuccio e Maria Grazia Ottaviani sintetizzano il dibattito pedagogico sull'efficacia della Flipped Classroom come strumento per l'innovazione didattica.
Nel gennaio 2014 le edizioni Erickson di Trento hanno dato alle stampe un agile manuale a cura di Maurizio Maglioni e Fabio Biscaro. Per restare aggiornati sulle ultime novità, si può consultare il sito dell'Associazione Flipnet.
Su Youtube è possibile vedere il video dell'intervento di Graziano Cecchinato, Innovare la scuola con la Flipped Classroom al Convegno Flipped Classroom: una didattica innovativa celebrato il 29 maggio 2014 presso l'I.I.S. «Bosso-Monti» di Torino, insieme con il video dell'intervento di Fabio Biscaro, Crea la tua Flipped Classroom.
In questo breve articolo Rodolfo Galati, formatore Pearson, sintetizza il percorso di ricerca-azione realizzato in due scuole in Provincia di Ragusa e a Torino.
Una nuova risorsa gratuita per creare interi corsi in modalità capovolta, assegnando come compito a casa qualunque risorsa reperibile sul Web oppure creata dal docente, e strutturando ciascun modulo su tre diversi livelli di mastery (base-intermedio-avanzato), è stata creata da Andrea Ros.

Questionario finale

L'exit ticket del Modulo 2 è un breve questionario di nove domande, più due per un feedback valutativo. Il questionario vuol essere solamente un piccolo aiuto a fissare i concetti essenziali del modulo.
Sul modello dei corsi dell'European Schoolnet Academy, il passing rate è il 70 % di risposte esatte. Il test può essere ripetuto fino a un massimo di tre volte.