Oggetti e ambienti nella pittura del 600

Nel '600 la pittura europea sperimenta nuove tipologie di soggetti e di raffigurazione pittoriche che traggono spunto da piccole scene di vita quotidiana finora relegata a un genere minore rispetto alle grandi rappresentazioni religiose. Comincia così ad assumere un ruolo sempre più centrale nell'arte europea la pittura di genere:

Fedele e minuta rappresentazione pittorica di scene di vita quotidiana, in cui si ritraggono personaggi anonimi, borghesi o popolani, intenti al lavoro, in scene di festa ecc., ma anche paesaggi, nature morte o composizioni con particolari oggetti (fiori, cacciagione, strumenti musicali ecc.)

Annibale Carracci Il mangiafagioli 1583-1584 Diego Velazquez Vecchia che frigge le uova 1618

  • La raffigurazione del contadino intento a mangiare fagioli mette in risalto quelli che erano i semplici oggetti della vita di campagna come la brocca contenente il vino o i piatti contenenti il cibo. Assolutamente semplici sono anche i cibi presenti in tavola come tra l'altro l'espressione famelica dell'uomo.
  • Altra importante scena di vita quotidiana è presente nel dipinto di Velazquez che raffigura una vecchia che frigge le uova in un ambiente domestico dove sono presenti oggetti che si potevano trovare in una qualsiasi casa popolare. E' proprio sull'onda di queste importanti scelte pittoriche che la pittura di gènere comincia ad affermarsi nello scenario artistico europeo.

Caravaggio Vocazione di San Matteo 1599-1600

La vita e gli oggetti quotidiani tipici della pittura di genere vengono anche usati per rappresentazioni religiose come in questo dipinto dove l'ambiente scuro, probabilmente di una bettola, dove sono riuniti i personaggi, è illuminato dalla luce spirituale. -Anche le monete, la ciotola e l'ambiente stesso rientrano nella spirale di vita quotidiana in cui è incentrato tutto il quadro che assume a tutti gli effetti la connotazione di una personale interpretazione ben distante dai canoni imposti dalla tradizione.

Jan Vermeer L'artista nel suo studio 1665-67

Questo quadro offre uno spiraglio su quello che dovrebbe essere lo studio di un artista che sta compiendo un ritratto. Sia i personaggi che l'ambiente stesso fanno riferimento alla pittura di genere anche se in questo caso il vero protagonista del dipinto è proprio l'ambiente che descrive con tutto il suo virtuosismo e la sua ricercatezza, si notino ad esempio le tende o la cartina geografica, la quotidianità dell'azione ma anche il progressivo cambiamento della committenza che si sposta progressivamente verso la nascente classe borghese.

Caravaggio Canestra di frutta 1597-98 Baschenis Natura morta con strumenti musicali 1650

  • Questo dipinto si inserisce nella volontà da parte degli autori e della società seicentesca di contrastare la distinzione rinascimentale che vedeva agli opposti margini l'elevatezza della natura umana e l'"inferior natura" finora relegata allo svago.La frutta rappresentata non subisce alcuna mediazione da parte dell'autore che decide di contemplarla piuttosto che indagarla o alterarla. L'oggetto diventa il vero soggetto della rappresentazione che si inserisce più in un'ottica legata alla spontaneità delle emozioni piuttosto che alla razionalità e al rigore intellettuale.
  • Differentemente dagli artisti dei Paesi Bassi che spesso usano gli strumenti musicali come simbolo di udito accomunando la transitorietà della note alla caducità della vita, Bacshenis non dipinge scene di significato allegorico o morale. Il suo accento è posto su aspetti estetici e decorativi. Risulta infatti importante, agli occhi dell'autore, l'attenzione per il dettaglio pittorico nel ritrarre questi suoi strumenti tra cui due liuti differenti, un violino con l'arco con una scatola di scrittura, una penna e un libro di musica. Questi oggetti musicali da veri protagonisti dell'opera ispirano alla loro visione una certa tranquillità per l'osservatore.

Philippe de Champaigne Natura morta con teschio 1671

Un discorso a parte merita il sottogenere della “Vanitas”, ovvero la natura morta con espliciti riferimenti alla brevità e alla caducità della vita. In questo tipo di quadri ci sono elementi ricorrenti più o meno allusivi. In questo caso si notano un teschio e una clessidra che stanno a evidenziare la brevità della vita.

Comment Stream