Dialoghi Immaginari

Modello di DST per Filosofia, Letteratura, Lingua, Storia

Il dialogo immaginario è un'altra tipologia di Digital (e non solo!) Storytelling. Essa è sempre più presente nei libri di testo (cfr. Il piacere dei testi, Paravia), e consiste nel far dialogare due autori in merito ad un tema ad essi caro. Molto diffuso il caso del dialogo tra Machiavelli e Guicciardini sul tema della storia come maestra di vita

oppure tra Dante e Petrarca (e magari anche Boccaccio!) in merito alle donne amate.

Dialogo Immaginario tra Filosofi

Immaginiamo di far realizzare ai ragazzi un dialogo immaginario tra due (o più) filosofi, magari sulla falsa riga di un dialogo platonico.

Indicazioni operative

Il dialogo deve naturalmente basarsi sulle teorie dei filosofi scelti, espresse in forma dialogata.

Il lavoro può essere svolto o da un gruppo oppure da due gruppi di studenti, ognuno dei quali "interpreta" il ruolo di un filosofo.

Debate: metodologia didattica

Se vogliamo anche complicarci ancora più le cose, possiamo anche introdurre la metodologia del dibattito (o "debate"!). Vediamo di che si tratta.

Debate, o dibattito, si riferisce alla capacità di argomentare e contro argomentare. E' una disciplina affermata da tempo nel mondo anglosassone, con insegnante e materia dedicati. In Italia rappresenta invece una novità assoluta. L’oggetto di studio è il pubblico dibattito, svolto con tempi e regole precise, in cui due squadre di studenti difendono opinioni opposte su un argomento assegnato. Al termine l’insegnante valuta la prestazione sotto vari aspetti (linguistico, logico, rispetto delle regole,interazione costruttiva con la squadra antagonista...) e assegna un voto che misura le competenze raggiunte.

Competenze trasversali del Debate

Quali competenze vengono potenziate attraverso il debate?

- ascoltare attivamente

- argomentare

- fondare e motivare i propri argomenti

- lavorare in gruppo

- parlare in pubblico

Esempio di Dialogo Immaginario tra
Falcone e Borsellino