NOTIZIE...DENTRO L'UOVO

“VI RACCONTO MIO FRATELLO DOWN” E IL VIDEO SPOPOLA SU YOUTUBE

Notizia del 7 aprile 2015

Castelfranco Veneto – Giocamo Mazzariol ha 18 anni e vive a Castelfranco Veneto con mamma, papà, due sorelle e Giovanni, il fratellino di 12 anni down. In paese li chiamano Jack e John, fratelli e amici per la pelle.

Giacomo ha la passione dei video, su Youtube ce ne sono tanti suoi. Ma questo dedicato al fratello lo aveva girato per sé, uno sketch destinato a rimanere tra le mura di casa.

Finchè il 21 marzo, la giornata mondiale della sindrome down, ha deciso di pubblicarlo su Youtube. E l’effetto è stato virale con decine di migliaia di visualizzazioni in poco tempo.

Con il titolo di “the simple interview” racconta un colloquio di lavoro: il fratellino arriva con la valigetta nera e dentro ci sono pupazzetti e caramelle, non ha nessun requisito per ottenere quel posto, ma alla fine non gli interessa, offre una caramella e se ne va.

Perché, come spiega Giacomo, una cosa Giovanni gli ha insegnato: vivere semplicemente.

Anche se ora, forte del successo del video, gira per Castelfranco con gli occhiali da sole, vuole realizzare altri filmati, e soprattutto sogna di fare l’attore…

Racconta Giacomo: “Con Giò ho sempre fatto interviste divertenti: lui ogni giorno mi cambia la vita e ho pensato che facendolo conoscere la sua storia avrebbe potuto farlo con qualcun altro”.

BRESCIA, RITROVATO IN SPAGNA CON IL PADRE IL BAMBINO DI NOVE ANNI

Notizia del 4 aprile 2015

Brescia - Secondo quanto riferito dalle autorità spagnole a quelle italiane, il bambino era stato affidato al padre ma la madre aveva voluto portarlo in Italia. La donna lo aveva lasciato nel parco difronte alla casa del suo nuovo compagno e non lo aveva più trovato. Immediata la denuncia alla Polizia.

MILANO, NEONATO ABBANDONATO IN UN PARCO: SALVATO DA UNA PASSANTE

Notizia del 6 aprile 2015

Milano - Un bimbo di circa una settimana è stato abbandonato in un campo a Cormano, in provincia di Milano. Una donna che si stava recando al proprio orto ha sentito il vagito del piccolo e ha immediatamente chiamato il marito, che ha allertato il 118. Il bimbo, probabilmente straniero, è in buone condizioni di salute ed è stato portato all'ospedale milanese Niguarda.

UN ROBOT SOCCORRITORE CHE INTERVIENE IN CASO DI CALAMITA'

Notizia del 7 aprile 2015

Pisa - Un robot-soccorritore teleguidato a distanza sarà il “Centauro” del XXI secolo, ovvero un robot nel quale uomo e macchina sono protagonisti di un sistema che li fa vivere in simbiosi per gestire a distanza interventi in caso di disastri naturali o accidentali. È un progetto europeo che, però, avrà cuore e testa completamente italiani, visto che avrà un sistema di trasmissione e “telepresenza” sviluppato alla Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa. Il progetto è coordinato dall'Istituto di Computer science dell'Università di Bonn.