Le Crociate

La definizione:

Le Crociate sono spedizioni militari che servirono per difendere i cristiani e i loro luoghi sacri della Terra Santa. Il termine deriva dalla croce simbolo dell' appartenenza alla chiesa che veniva cucita sulle uniformi dei guerrieri.

Le cause

All'espansione dei musulmani verso l'Impero Bizantino, dopo la conquista di Costantinopoli,  i Cristiani cercarono di opporsi aiutati da Papa Urbano II che organizzò queste spedizioni militari con lo scopo di riprendere il controllo delle Terra Santa, dove si erano insediati anche i Turchi che avevano occupato Gerusalemme. Vi erano anche motivi economici perché chi partecipava alle crociate poteva ottenere le terre conquistate e i mercanti potevano altri guadagni. A chi combatteva nelle crociate era dato il perdono e se morivano in guerra erano destinati al Paradiso.

  Le conseguenze

Le crociate hanno fatto in modo che nascesse l'idea di comunità europea. Infatti i musulmani erano un mondo diverso per lingua e religione che poteva e poteva essere un grande pericolo. In realtà per alcune aspetti erano civiltà più progredite quindi da loro si appresero molte cose. Anche il commercio si sviluppò e soprattutto Venezia si arricchì. La caduta dell'Impero Bizantino permise alla Turchia di divenire più forte e padrona del Mediterraneo.

Periodo e numero

Le otto crociate si svolsero dall'undicesimo al tredicesimo secolo. La prima iniziò il  15 agosto 1096, l'ultima iniziò nel 1270 e terminò nel 1291. Si racconta, anche dell'esistenza della nona crociata, questa però resta ancora in mezzo tra realtà e leggenda.

Le otto crociate

1 Urbano II nel 1096 fu il diede il via alla prima crociata. Per primo partì Goffredo di Buglione ma il più forte fu suo fratello Baldovino che divenne primo re cristiano di Gerusalemme. Vi furono molte vittorie dei cristiani e la più importante fu la liberazione della città nel 1099 dopo un lungo assedio ed il massacro dei musulmani. Ma i crociati non restituirono i territori conquistati e crearono gli "Stati Crociati" che però furono indeboliti quando le truppe crociate si sciolsero.

2 Nel 1144 vi fu la presa di Edessa da parte dei musulmani. Eugenio III bandì la seconda crociata. Alla nuova chiamata risposero Luigi VII e l'imperatore Corrado III. Entrambi furono sconfitti e i loro eserciti morirono di fame, sete e di peste, oppure per gli attacchi dei Turchi.

3 Questa crociata è detta anche "crociata dei re" in quanto i vari sovrani cercarono di strappare Gerusalemme ai Cristiani. Fu papa Gregorio VIII, nel 1189 a bandirla e risposero tre grandi sovrani europei, Federico Barbarossa, Filippo II e Riccardo Cuor di Leone. I Re non riportarono grandi successi, però alcune città furono riconquistate.

4  La quarta crociata (1202-1204) indetta da Innocenzo III che si alleò con Venezia per problemi economici. I crociati assediarono Costantinopoli e si fondò l'impero latino d'oriente, che durò circa mezzo secolo.

5 La quinta crociata (1217-1221) fu indetta dal concilio Lateranese quarto, Federico II più volte volle prenderne parte, ma rimandò più volte. ciò creò tensione con il Papa.

6 Fu una crociata pacifica. Nel 1228 Federico II andò a Gerusalemme perché aveva sposato l'erede alla corona di quella città e trattò la cessione della città in modo non violento.

7 Questa guerra durò dal 1249 al 1250 e guidata da Luigi IX il Santo re di Francia che si diresse verso l'Egitto.

8 Sempre sotto la guida di Luigi IX nel 1270 fu diretta verso i domini d'Africa ma per un'epidemia di peste venne bloccata anche per la morte dello stesso re.

Gerusalemme

Gerusalemme è la città santa per le tre religioni monoteiste (Ebraismo, Cristianesimo e Islam) che hanno base biblica poiché tutte hanno origine in questo luogo. Vi si trovano anche alcuni dei luoghi più importanti di queste religioni come il Muro del Pianto, il Santo Sepolcro e la Moschea Al-Aqsa.

Comment Stream