Un evento "mondiale":
la cena francese del 21 marzo 2017

Per il terzo anno consecutivo, l'Ente ufficiale del turismo francese Goût de/Good France riunirà, il primo giorno di primavera, il 21 marzo 2017, più di 2.000 chefs di tutto il mondo per celebrare la gastronomia francese. Ogni ristorante che parteciperà alla manifestazione proporrà un menù speciale per rendere omaggio all'eccellenza della cucina francese, alla sua capacità di innovare e ai valori che promuove: condivisione, piacere, rispetto del "mangiare-bene"

VISITA IL SITO GOOD FRANCE

GOÛT DE FRANCE / GOOD FRANCE, 21 MARZO 2017. UN’OCCASIONE UNICA PER ASSAPORARE E FAR ASSAPORARE LA FRANCIA!

« Parlare di cucina – di cucina francese –vuol dire parlare di gioia di vivere, di leggerezza, di ottimismo e di piacere –tutte idee assolutamente centrali per l’immagine della Destinazione Francia ». Alain Ducasse

« Parler de cuisine – de cuisine française – c’est parler de joie de vivre, de légèreté, d’optimisme et de plaisir – des idées tout à fait centrales pour l’image de la Destination France ». Alain Ducasse

Goût de France / Good France il 21 marzo 2017 riunirà oltre 2.000 chefs dei 5 continenti per celebrare la gastronomia francese. In ogni ristorante che aderisce all’iniziativa, l’evento renderà omaggio con una cena all’eccellenza della cucina francese, alla sua capacità innovativa e ai valori che trasmette: condivisione, piacere, rispetto della salute degli uomini e dell’intero pianeta.

Nel 1912, Auguste Escoffier dava inizio a « Le Cene d’Epicuro »: lo stesso menù, lo stesso giorno, in diverse città del mondo e per il maggior numero di invitati. Goût de France / Good France sviluppa questa bella idea con la volontà di coinvolgere ristoranti di tutte le categorie in tutto il mondo. Questo evento internazionale, la cui prima edizione si è svolta il 19 marzo 2015, segue l'iscrizione al Patrimonio immateriale dell'UNESCO del "pranzo gastronomico dei Francesi" e contribuisce alla sua diffusione nel mondo.

Tutti gli chef sono stati  invitati a partecipare a questo grande evento, proponendo la propria candidatura sul sito Goût de / Good France.

Goût de France/Good France ha come obiettivi:

* PROMUOVERE IL TURISMO FRANCESE – Questa cena, con una visibilità mondiale, si inserisce in una strategia di promozione e invia un segnale forte ai Paesi esteri sull’attrattività della Francia, attraverso il dinamismo e la creatività degli chef.

* DARE GRANDE RILIEVO ALLA CUCINA FRANCESE, con dei messaggi dal forte valore aggiunto

* MANDARE UN MESSAGGIO DI MODERNITA’ - Nel XXI secolo, la cucina francese non si impone in modo egemonico sullo scenario gastromico mondiale. Gli chef partecipanti non devono rinunciare alla propria tradizione culinaria: noi proponiamo loro di mixarla con la cucina francese.

* MANDARE UN MESSAGGIO DI ECCELLENZA - Vitalità, modernità, responsabilità: la cucina diventa una vetrina di valori positivi per la Francia con una dimensione conviviale legata ai piaceri della buona tavola. Una cucina fatta di prodotti freschi, di stagione e del territorio, e preparata con meno grassi, meno zucchero e meno sale. Una cucina per tutte le tasche, dal bistrot alla grande gastronomia.

Goût de France/ Good France usufruirà di un piano di comunicazione a livello internazionale che permetterà a tutti gli chef partecipanti di valorizzare la propria cucina, il proprio savoir faire, ovunque nel mondo, con il sostegno attivo delle Ambasciate, di Atout France e dei partner media, France Media Monde, TV5 Monde.

Da quest'anno possono partecipare all'evento anche le scuole e l'Istituto "Norberto Bobbio" ha aderito all'iniziativa con la proposta di un menù di tutto rispetto.

Rosa Lupo, docente di Enogastronomia opzione Prodotti Dolciari

e Federico Dorin, docente di Enogastronomia,

guideranno gli allievi delle classi 5 A, 5 E nella realizzazione della cena,

Mario Richiusa coordinerà il gruppo dei ragazzi di Sala della classe 5 B.

Cerca il RISTORANTE DIDATTICO sul motore di ricerca del sito GOOD FRANCE

Di seguito la lettera ufficiale del Dirigente Scolastico indirizzata agli organizzatori dell'iniziativa.