IL GOTICO

Il Gotico è uno stile architettonico , scultorio, aristocratico nato nel XII secolo in Francia. Era nato il desiderio di rendere le chiese luminose, infatti metaforicamente la luce innalza a Dio e per di più è anche un efficace mezzo artistico. La maggior parte delle chiese gotiche sono dedicate alla Madonna ed hanno la tendenza di di rappresentare il mondo umano, con le sue vere caratteristiche, non più una realtà generale, come invece tendeva a fare il Romanico. Mentre l'Europa Orientale è ancora profondamente bizantina, l'Europa Occidentale sta piano piano ritornando all'arte antica.

Lo stile Gotico non aveva un ordine, una razionalità, non aveva i capisaldi dell'arte antica, per questo fu sempre malvisto e criticato dal Rinascimento.

Queste immagini rappresentano l'Abbazia di Saint Denis a Parigi. La chiesa, edificata nel XVIII secolo, è di stile gotico, infatti le immense e splendide vetrate la illuminano di un'immensità e varietà di colori.

La Cattedrale di Naumburg in Germania è il più importante edificio della transizione dal romanico al gotico di tutta la Germania e forse di tutta l'Europa.

Le sculture esposte nella cattedrale rappresentano il re Ekkehard II e la moglie, la regina Uta. Si possono definire decisamente differenti rispetto alle sculture medievali, infatti, mentre lo scopo delle sculture medievali era esclusivamente decorativo, queste invece escono fuori dalla loro figura, hanno una propria umanità, sono due persone ben individuate, non generiche.

Questo nuovo tipo di scultura, o meglio, questo "ritorno" ai modelli dell'arte antica, preannuncia il cambiamento che avverrà nel corso del '300, quando gli artisti inizieranno a rappresentare con le loro opere non più persone generiche, in cui ciò che conta è il loro significato iconografico, bensì rappresenteranno le loro sembianze: il Naturalismo