Il Gotico

L'arte nel XII secolo

Il Gotico, benché si ritenga uno stile completamente differente dal romanico, consiste nella ripresa delle sue tecniche e dimensioni e ha origine in Francia, in particolare nella zona dell'Ile-de-France. Il primo esempio di architettura gotica è l'abbazia di Saint Denis, situata a Parigi. Essa per molti secoli rappresentò il mausoleo dei re di Francia, infatti conserva le statue e le tombe di costoro (particolarmente famose quella di Maria Antonietta, Enrico IV e Caterina de' Medici), che furono oggetto di vandalismo durante la rivoluzione francese. Fra il 1127 e il 1140 fu intrapresa la ricostruzione della chiesa ad opera dell'abate Suger, che chiese un cospicuo sostegno economico ai sovrani francesi per il progetto, basato sulla prevalenza di luce all'interno della chiesa, in modo tale che conducesse simbolicamente il fedele verso Dio. Questa idea della luce Suger, che è raffigurato anche in una delle vetrate, la trasse dagli scritti di Pseudo Dionigi Aeropagita, per il quale la natura è piena di eterna luce e purifica e illumina l'uomo. Come si nota nella foto sovrastante, dunque, la luce, filtrata dalle vivaci vetrate, è l'elemento fondamentale all'interno dell'abbazia di Saint Denis, caratterizzata inoltre dalla presenza di contrafforti che la tripartiscono all'esterno ed infine da un'elevata altezza.

Particolare della statua di Enrico II nella cattedrale di Saint Denis. Per le sue dimensioni questa scultura, come altre all'interno della chiesa, viene definita Gisant.