LO SPORT LOCALE.

Il giorno 24 gennaio 2015 ci siamo incontrati a Sansepolcro per discutere il tema da trattare nel nostro reportage e alla fine abbiamo deciso di parlare dello “sport locale“,perché ci sembrava interessante avere più informazioni riguardanti il panorama sportivo del nostro paese . Ci siamo soffermati soprattutto sulla visione dello sport come crescita sociale ed individuale. Abbiamo posto la nostra attenzione su due degli sport più praticati nella nostra zona “IL CALCIO” e “LA PALLAVOLO”.

Ci siamo rincontrati per la seconda volta il giorno 31 gennaio 2015, per iniziare a intervistare le persone da noi scelte, dopo aver deciso le domande da fare durante l’intervista. Abbiamo intervistato due allenatori per capire meglio la loro opinione personale sull’argomento trattato.

Il primo ad essere stato intervistato è Marinelli Gianluca, allenatore della categoria Pulcini 2004 da quattro anni e giocatore della prima squadra del Sansepolcro calcio, che in maniera molto esaustiva ha risposto alle tre domande da noi poste, attraverso le quali abbiamo cercato di porre alla sua attenzione l’idea dello sport visto come crescita collettiva e personale. Marinelli ha trattato l’argomento guardandolo da due punti di vista differenti: quello di allenatore e quello di atleta. Dopo aver parlato in maniera oggettiva della questione, ci ha raccontato della sua esperienza personale, dicendo che non solo lui ha cercato di insegnare qualcosa ai bambini, ma anche quest’ultimi gli hanno trasmesso tanto, facendolo, a volte, tornare con il pensiero a quando anche lui era bambino ed iniziava ad intraprendere la sua carriera calcistica che tutt’oggi prosegue con determinazione,impegno e sacrificio.

La squadra di calcio dell'allenatore Marinelli durante l'allenamento al campo sintetico di Sansepolcro

La seconda persona che è stata intervistata è l'allenatore della serie D della pallavolo Sansepolcro, Elvidio D'Agostino. Anche a lui sono state poste le stesse tre domande. Le risposte sono state a loro volta ben articolate e ci hanno fatto capire molto bene il punto di vista dell'allenatore. Si tratta di due allenatori diversi, non solo per quanto riguarda lo sport praticato, ma soprattutto per l'età dei rispettivi atleti. Anche se si tratta di due ambiti diversi le risposte degli allenatori sono state molto simili, in quanto anche l'allenatore D'Agostino ha ritenuto che all'interno di una squadra vi è una crescita sia di tipo sociale che di tipo personale.

allenamento settimanale al palazzetto dello sport di una delle squadre giovanili della società Pallavolo Sansepolcro

Inoltre abbiamo deciso di intervistare una delle atlete della prima squadra della Pallavolo Sansepolcro, Fiorenza Gherardi, per capire quali sono le idee di una giovane ragazza ormai da anni inserita in un contesto pallavolistico agonistico. Sono state poste a questa ragazza delle domande in parte differenti rispetto a quelle degli allenatori a parte una "secondo te lo sport può essere un'occasione di crescita sociale? E di crescita personale ?",per poter mettere a confronto le opinioni (riguardanti lo stesso argomento) di allenatori e atleti, o meglio, di persone adulte e con esperienza sportiva più ampia rispetto a quelle di una persona più giovane e per questo meno esperta.

Gli allenatori e l'atleta sono stati ben felici di aiutarci e molto disponibili nel rispondere alle nostre domande.

Per questo reportage sono stati utilizzati:                                -Iphone 5c                                                                -Iphone 4s                                                      

-Samsung Galaxy s3

-Computer Sony Vaio

-Computer Toshiba

-Andrea si è occupato di fare l'intervista all'allenatore Marinelli Gianluca e si è occupato di caricare i video su youtube.

-Arianna si è occupata di fare le riprese delle interviste, e della documentazione caricandola poi sul sito web instagram.

-Martina si è occupata dell'intervista all'allenatore D'Agostino Elvidio e all'atleta Fiorenza Gherardi.

-Tutti insieme ci siamo occupati della stesura del testo e del montaggio del reportage sul sito tackk.com

   

Comment Stream

2 years ago
0

Come inizio è assolutamente un buon lavoro, complimenti! Cercate tuttavia di non descrivere le interviste (specie per il fatto che sono presenti), di non inserire immagini generiche (all’inizio). Un consiglio: mostrate maggiore interesse durante le interviste altrimenti l’intervistato potrebbe recepire che il lavoro che state svolgendo è di scarso interesse.
**Valutazione finale**
Correttezza formale: 3/5
Originalità del taglio: 3/5
Accuratezza materiale multimediale: 3/5
Esattezza documentazione e rispetto consegne: 4/5
Totale 13/20 (6½)