Notre-Dame de Paris

La cattedrale di Notre-Dame, la cui costruzione ebbe inizio nel 1163, costituisce uno dei più celebri edifici gotici del mondo e venne realizzata con le ricchezze messe a disposizione da parte del re Luigi VII.

La chiesa presenta una pianta rettangolare e la facciata, ben visibile nella seconda fotografia, è tripartita e accoglie al centro un elegante rosone. La fascia inferiore della facciata è occupata da tre grandi portali strombati ed è delimitata dalla galleria dei Re di Giudea e di Israele. Il primo portale partendo da sinistra e l'ultimo sono dedicati rispettivamente alla Vergine e a Sant'Anna, mentre quello al centro raffigura il giudizio universale. Gli elementi architettonici più imponenti di Notre-Dame sono le due torri che sormontano la facciata occidentale: sono alte 69 metri l'una e ricordano la chiesa di Reims.

L'interno della cattedrale è diviso in cinque navate, al di sopra delle quali è posto il matroneo (elemento tipico delle chiese gotiche), schermato da trifore. Nel XIX secolo la chiesa fu oggetto di restauri ad opera di Eugene Viollet-le-Duc, il quale si occupò anche della ricostruzione delle statue dei santi poste nella strombatura del portale.

Per il suo fascino e la sua maestosità Notre-Dame divenne protagonista di numerosi romanzi, tra cui l'omonimo libro di Victor Hugo, dal quale furono tratti alcuni film, come il celebre cartone animato della Disney "Il gobbo di Notre-Dame".