I Malavoglia

I Malavoglia racconta la storia di una famiglia di pescatori siciliani, essi possiedono una casa e una barca che gli permette una vita relativamente felice e tranquilla. Il giovane 'Ntoni, deve partire per il servizio militare, così la famiglia privata delle sue braccia si trova in difficoltà dovendo pagare un lavorante. A ciò si aggiunge il fatto che Mena, la figlia maggiore, abbia bisogno della dote per sposarsi. Padron 'Ntoni, per superare le difficoltà, compra credito un carico di lupini per rivenderli in un porto vicino.  Ma la barca naufraga nella tempesta e Bastianazzo muore e il carico va perduto. I Malavoglia così si trovano di fronte a un dramma affettivo ed economico. Da quì comincia una lunga serie di sventure: la casa viene pignorata, Luca muore nella battaglia di Lissa, la madre è uccisa dal colera e i Malavoglia sono costretti a d andare a giornata. 'Ntoni che ha conosciuto la vita delle grandi città, è coinvolto nel contrabbando e finisce per uccidere una guardia doganale. 'Ntoni ottiene una condanna mite. Mena non può più sposare compare Alfio, il vecchio padron 'Ntoni muore all'ospedale, Alessi riesce a riscattare la casa del nespolo e continua il mestiere del nonno, 'Ntoni uscito di prigione si rende conto di non poter più stare in famiglia e si allontana per sempre.

"Per me io voglio morire dove son nato [...] Ringrazia Dio piuttosto, che t'ha fatto nascer qui; e guardati dall’andare a morire lontano dai sassi che ti conoscono."

Analisi dei Malavoglia

Il sistema sociale del villaggio è rovesciato: i Malavoglia a causa delle difficoltà vissute sono passati da pescatori a negozianti subendo un processo di declassazione. Invece l’arrivista Don Silvestre grazie agli intrighi raggiunge una posizione di potere.

Secondo Verga il nucleo familiare è fondamentale per la crescita dell’ individuo. Esso, una volta che si distacca dalla famiglia, va incontro ad una triste sorte e mette in pericolo anche la famiglia stessa, come si vede dalla disgregazione del nucleo familiare in seguito alla partenza di 'Ntoni.

I Malavoglia non rappresentano la celebrazione di un mondo rurale e dei suoi valori visto come alternativa alla corruzione della vita cittadina; al contrario segnano la disgregazione e il superamento di quel mondo e di quei valori. Verga, approdato ad un verismo pessimistico, capisce che quel mondo è mitico, non reale, viene quindi superata l' idealizzazione romantica del mondo rurale.

Nel romanzo non si ha mai un punto di vista univoco, ma anzi c'è sempre una contrapposizione tra quello della famiglia e quello della gente del paese. Da una parte Verga elogia i valori del mondo contadino, dall' altra  ne dimostra l' inadeguatezza alla realtà.

Le novelle rusticane

Le Novelle rusticane vengono pubblicate nel 1883 e sono una raccolta di 12 novelle. Ripropongono gli ambienti e i personaggi della campagna siciliana, in una prospettiva però più pessimistica. Verga introduce le tematiche socio-economiche della Sicilia, tema principale diviene quindi "la roba" , e a seguire il desiderio di possederla e le lotte che si generano da questa brama; perciò solo chi riesce ad accumulare più beni, secondo la legge del darwinismo sociale, riesce a superare gli imprevisti.

Comment Stream