Trascorrere le ore più "calde" e i locali più cool secondo il dj Steve Martin

LA NOTTE A TUTTO VOLUME

Steve Martin, è uno dei deejay più apprezzati della nightlife, ha all'attivo migliaia di serate negli anni, innumerevoli singles e collaborazioni come remixer. Si chiama Stefano Martini, è nato in Toscana a Livorno e ha mutuato il suo nome semplicemente traducendolo in inglese. Adesso vive tra la Costa Azzurra e la Toscana. Suona in Italia e in Europa. Lo incontriamo prima di un suo set, e gli abbiamo chiesto come godere al meglio della vita notturna.

Quali sono i locali più cool per te?

Mmhh, sicuramente il Liv a Miami e Pacha a Ibiza.

Le città che più ami?

Sicuramente Londra, perchè per me è il centro del mondo, e adoro la Promenade Des Anglais di Nizza e Ibiza perchè è il parco giochi materializzato in terra che chiunque fa questo lavoro sogna.

Il drink per ballare tutta la notte?

Be' io vado a Red Bull a nastro.. eheheh

Tre consigli per passare una notte perfetta?

Non uniformarsi al resto della gente, ma avere un proprio stile; non bere se al ritorno si deve guidare; cercare di avere il sorriso sulle labbra.. sempre!

La tua filosofia in consolle?

Quando lavoro in un locale, è il mio scopo è rendere unici i miei set, realizzare una sorta di live. Utilizzo sempre la mia voce, basi, acappella, groove, e mi diverto a remixare dal vivo le tracce. Uso i file e i cd, ma il computer mi affascina. Ti permette di fare cose che altrimenti non potresti fare con i decks normali. Mi intriga la situazione. Ultimamente sto suonando spesso con traktor e i leggendari technics 1200.

Il segreto per durare nel tempo?

La mia gran fortuna è stata avere amici appassionati di musica che mi facevano conoscere un sacco di band e ascoltare canzoni difficili da trovare in quel periodo.. Mi hanno trasmesso la passione .. pura. Parliamo di fine anni 70 e inizio anni 80.. MTV non era ancora nata.. Nacque la prima radio a Livorno e da uno dei fondatori mi chiese di dargli una mano.. mi ritrovai a far sentire la musica che mi piaceva alle nove di mattina appena sveglio... Ero già fuori degli schemi, ma fu questo che mi convinse a scegliere questo tipo di vita come la MIA VITA, e negli anni anni ho avuto ragione.

E dopo la discoteca?

Mangiare poco, perchè poi si accumula tutto hehehe, cappuccino di rigore, e se il tempo lo permette fermarsi ad aspettare l'alba, magari  in buona compagnia.

Cosa si può trovare nella tua dj bag?

Ipad, cd, una montagna di caricabatterie, chiavette usb, cuffie e DJ Mag Olanda.

Di cosa non puoi fare a meno quando sei in giro?

Wifi! Se mi capita un hotel, anche più bel luogo della terra e il wifi è lento, è una catastrofe. Wifi è il negozio di dischi, wifi è la sala conferenze, wifi è la notizia, wifi è FaceTime con la famiglia, oggi Wifi è fondamentale. E poi siamo italiani: un amico che gestisce un grande resort abituato a una clientela internazionale, mi dice sempre che gli stranieri chiedono per prima cosa informazioni sull'efficienza della struttura, gli italiani la password per il WIFI.

Produzioni in vista?

Un pacco: sto lavorando con un sacco con persone che mi danno ottime vibrazioni. Esce adesso "Conosco El diablo" nella compilation Paradiso Inferno, con Maximilian Dietrich abbiamo creato il progetto Negresco e la traccia "Electronique" vola al numero 2 per le produzioni electro in Italia nella chart Numberonemusic, ho un reedited di Play the game con Well e de Curtis, ed è da un bel pò di tempo che aspetto di uscire con una bomba (secondo noi): "La conga"..ancora gli ultimi dettagli..ne sentirete l'onda..

Diamo appuntamento a Steve a tra poche settimane, mi diceva a microfono spento che sta per uscire una sua nuova  release da paura.. A presto.

M.F.

NIGHTLIFE

Comment Stream